Didattica

Innovazione

Liberare la scuola. Recensione ma non troppo

Recensire Liberare la scuola. Vent’anni di scuole autonome, volume curato da Marco Campione ed Emanuele Contu per le edizioni Il Mulino non è facile. E poi sono troppo coinvolta, la legge sull’autonomia scolastica segna i miei primi anni di docente, i primi corsi di aggiornamento. Ricordo la passione e il fermo sostegno alla legge sull’autonomia del mio Dirigente Martino Sante Liuzzi, ricordo l’incontro con l’ispettore Tiriticco (il primo, lo avrei rivisto tanti anni più tardi, sorprendente come quella prima volta). Quante speranze…

Mi ha attirato subito il titolo, Liberare la scuola, e quanto bisogno ci sarebbe di liberarla, oggi più che mai. E poi sono solo vent’anni, l’autonomia è ancora in odore di gioventù. Come si dice qualche volta di un giovane promettente e talentuoso: “si farà”.

Continue Reading

Print Email

Un podcast per promuovere le STEM

Te lo racconto così è un canale di Telegram che raccoglie i podcast di Mimmo AprileLuca Scalzullo e Paola Lisimberti pubblicati su Spreaker.

Un'idea nata nei tempi più difficili della fase 1, in quelle giornate lunghe e piene di sensazioni tutte nuove, tante ore trascorse al pc, tante chiamate, tante richieste, tanta stanchezza e quel qualcosa, come di mancanza, di incompiuto, che si sentiva dentro.

Si tratta di audioracconti nati per raggiungere gli studenti con uno strumento semplice, nella speranza di far loro compagnia, in primo luogo, poi per cogliere l'occasione per fare una cosa nuova.

Diverse e numerose sono le implicazioni didattiche nell'utilizzo del podcast, attengono alla creatività di ciascun insegnante. Io vorrei cominciare a tracciare una strada che magari qualcuno potrà continuare: promuovere le STEM con i racconti di Luca e di Mimmo.

Continue Reading

Print Email

Il digitale come plug-in della didattica

Un plug-in, tecnicamente, in Informatica rappresenta una estensione di funzionalità non autonome di un programma principale. Ne estende, quindi, le potenzialità, non le aggiorna, come, invece, fa una patch, ossia una porzione di codice progettato per aggiornare l'esistente.

In epoca di emergenza Covid-19 (alias coronavirus), invece, il mondo della scuola sembra aver improvvisamente scoperto l'importanza delle tecnologie ma, invece che usarle a supporto della didattica, le sta usando per aggiornare una versione precedente di se stessa. Come farebbe una patch, appunto. 

Faccio un salto indietro nel tempo e mi ritrovo nel 2008. 12 anni fa. 
Sembra una fiction che va in onda sulle reti Rai in questi stessi giorni ma non è così.

Continue Reading

Print Email

Ci vorrebbe una didattica slow

Cosa è successo? Stavo leggendo Era una notte buia e tempestosa e poi si è spento tutto.

Ricordo come in un sogno i nostri occhi che si incrociano, colleghi, occhi interroganti, i primi provvedimenti che si affastellano, le prime decisioni da prendere, l’ultima volta che ho parcheggiato l’auto nel cortile della scuola. Poi la scrivania, gli auricolari, occhiali, il pc, lo smartphone, caricabatterie, cuffie, modem, iPad, chiavette, appunti, libri, burro di cacao, il collirio, acqua, un cavalletto per reggere lo smartphone, la piastra per i capelli. Fuori la paura.

È cambiato tutto.

Continue Reading

Print Email

Io, Internet e Primo Levi

Chi ha bisogno di punirsi trova occasioni dappertutto.

(P.Levi, A fin di bene, in Vizio di forma, Tutti i racconti, a cura di M. Belpoliti, Einaudi 2006)

 

Cosa raccontare in una classe oggi, 29 ottobre, mentre stanno cercando il significato di una parola sullo smartphone?

“Gergale, cerchiamo insieme cosa significa, andiamo su Treccani.it” dice l’insegnante.

Link, download, cerca, condividi, connessione, rete, web, internet, wi-fi, app: sono solo alcune delle parole delle quali non si potrebbe più fare a meno. Ma c’è una parola sottesa a tutte: velocità.

 

Continue Reading

Print Email

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.

Ok